venerdì 6 novembre 2015

Intervista a Ellinor Rainwater


Jessica Maccario Ciao Ellinor, io ho letto il tuo romanzo e mi è piaciuto molto!! e ho un po' di domande per te :) Una cosa che mi ha colpito molto è la presenza della nave di cristallo dove risiedono i prigionieri. Da cosa è nata questa scelta? Perché hai pensato a una nave?

Ellinor Rainwater Ciao Jessica! Grazie mille per aver rotto il ghiaccio :)

Jessica Maccario figurati, sono molto curiosa di leggere le tue risposte :)

Ellinor Rainwater Il mio romanzo prende il nome da una vecchia canzone dei Doors: "The Crystal Ship." A dire il vero questa canzone ha anche in parte ispirato il libro. E' una canzone che amo molto e che parla appunto di mille anime prigioniere nella nave di cristallo. Io poi ho scelto di rendere la nave un inferno in cui le più potenti tra le creature demoniache potessero portare le anime delle loro vittime. La nave è anche una sorta di monito, il fatto che si muova per inseguire le sue vittime ci dà l’idea di essere sempre sottoposti a un giudizio superiore. Non le si può sfuggire.

Jessica Maccario wow non ne avevo idea!! che bello :) Angeli e demoni sono creature che compaiono spesso nel libro a discapito di altre creature fantastiche come i vampiri, che so che hai scelto come personaggi per il tuo prossimo romanzo. Quali ti affascinano di più? Inoltre, ho notato una buona conoscenza delle gerarchie. Hai fatto delle ricerche sull’argomento?

Aurora Ballarin Ciao Ellinor :D anch'io ho letto il tuo romanzo, l'ho amato molto e ho un paio di domandine da farti (per iniziare XD): Com'è nata la storia? La scintilla, l'attimo di magia che ha dato vita a tutto quando è stato e com'è successo?

Ellinor Rainwater Grazie Aurora! Be', la prima ispirazione è stata, appunto, la canzone. Da lì è nato tutto. Ho iniziato il romanzo anni fa, a dire il vero, poi l'ho abbandonato presa da altre mille cose. Alla fine ho ripreso in mano la storia quando sono rimasta forzatamente a casa dal lavoro per motivi di salute. Da lì mi sono lasciata trasportare dalla fantasia. I personaggi mi chiamavano: non potevo abbandonarli!

Tiziana Cazziero ma si svolge adesso? Allora posso fare domande adesso?

Ellinor Rainwater Tiziana, è adesso. Accomodati! Ne sono felicissima. :)

Tiziana Cazziero O allora eccomi. Premetto che ancora devo leggerlo e mi spiace, è lì in coda, ma promesso lo leggerò, approfitto per chiederti come sono nati i tuoi personaggi Megan lei chi è? Certo dovrei leggere il libro, ma puoi dare qualche sfumatura in più?

Ellinor Rainwater Grazie Tiziana! Megan è la protagonista, una ragazza comune che si trova ad affrontare situazioni e creature che di comune non hanno nulla. Lei è la vittima prescelta di Hector, il cacciatore di anime che risiede nella nave. E' un personaggio fragile, proprio perché umano, ma scoprirà di avere un alleato: qualcuno che ha posto su di lei un potente sigillo protettivo. Una parte della trama sarà volta a capire chi sia stato a porre il sigillo. E l'intera vicenda ruoterà intorno a lei, ai suoi sentimenti intensi e contraddittori per Reeve e alla sua fuga dalla nave. I personaggi sono molti, e alcuni hanno storie parallele a quella di Megan, ma s'intrecceranno con la sua in un crescendo di colpi di scena. I miei personaggi a volte sono ispirati da persone che incontro per caso, altre volte nascono a soli, come se fossero reali. Mi sembra quasi di averli seduti con me a pranzo, in alcuni momenti. Per me sono tutti vivi. ;) 

Giuseppina Glorioso Buonasera a tutte! :) L'idea di partenza di una "nave di cristallo" è una vera genialata! Molto originale! *_* Brava Ellinor Rainwater! :)

Ellinor Rainwater Giuseppina, grazie mille. Mi piace inventare qualcosa di nuovo, sempre. Io ci metto tutto il mio impegno per essere originale. L'ispirazione arriva da molti luoghi, ma è importantissimo mettere tutto il possibile di sé in ciò che si scrive. Non parlo di autobiografia, ma di fantasia e personalità. :)

Ellinor Rainwater Jessica, amo tutte le creature sovrannaturali. Il fantasy è un genere che apprezzo in ogni sua sfaccettatura, dal classico, all’epic, fino allo urban e al distopico. Personalmente mi sento più portata a scrivere urban, anche se in passato mi sono cimentata anche con il classico. Ho preferito dedicare “La nave di cristallo” ad angeli e demoni, e “The vampire community” ai vampiri perché non mi sento ancora pronta a unire diversi tipi di esseri sovrannaturali in un unico romanzo. Io ho sempre scritto racconti e sono alle prime esperienze con trame più lunghe. Temevo che una commistione di esseri di diverso tipo potesse portarmi a far confondere il lettore. Ho fatto qualche ricerca, sì. Anche se ovviamente il romanzo è ben lontano dall’essere un trattato di angelologia. E chi l’ha letto sa benissimo che i miei angeli sono tutto meno che “classici” e “puri” nel senso religioso del termine. :D

Deborah Deb Giorgi Ciao Ellinor ! Io non ho ancora letto il tuo libro anche se l'ho già acquistato, quindi è solo questione di tempo ;)
Purtroppo stasera non riuscirò a seguire però ho preparato le mie domande e xD
La 1 - Cosa ti ha spinto a voler scrivere?

2- Il romanzo che stai presentando é un urban fantasy. Hai scritto o pensi che scriverai anche altro genere?
3- Quali sono le tue passioni oltre la scrittura?
4- Hai condiviso alcuni brani di film per la presentazione, trai ispirazione dalle pellicole cinematogeafiche?
5- come crei i personaggi delle tue storie?
Ok,finite! Scusate se ho dovuto condensare in un solo post xD Buona intervista, vi leggo domani!!!
 

Ellinor Rainwater Deb grazie, so che mi leggerai quando potrai. :)  Rispondo alle tue domande in un unico post. Così domani ti verrà più facile leggere le risposte. La 1 - Cosa ti ha spinto a voler scrivere? Io scrivo da sempre, a dire il vero. La prima volta è stato alle medie se non ricordo male. E con mio grande imbarazzo il mio racconto è stato letto davanti a tutta la classe. E' un'esigenza, nel senso fisico del termine. Byron diceva "Poetry is the lava of my imagination" (spero di ricordarla correttamente), io posso dire la stessa cosa della narrazione. Sarei persa se non scrivessi.
2- Il romanzo che stai presentando é un urban fantasy. Hai scritto o pensi che scriverai anche altro genere? Io scrivo soprattutto racconti. Per la maggior parte storie di vita vera che vengono pubblicate dalla rivista "Confidenze tra amiche." Passo dal fantasy alle storie vere, forse ho una doppia personalità. XD Scherzi a parte, sono due modi diversi di scrivere, ma mi danno soddisfazione entrambi. Ho scritto anche dei racconti rosa (uno pubblicato su amazon), e ho in progetto altri romanzi di vario genere: senz'altro un rosa con sfumature thriller (adoro la commistione dei generi) e ho anche un'idea per un romanzo drammatico. Poi ho in cantiere da tempo il progetto di un romanzo per ragazzi.
3- Quali sono le tue passioni oltre la scrittura? Su tutte: gli animali! Sono socia fondatrice di un'associazione animalista, ho tre cani e due gatti. E poi c'è mio figlio. la mia passione più grande! :)
4- Hai condiviso alcuni brani di film per la presentazione, trai ispirazione dalle pellicole cinematogeafiche? Non proprio, almeno non consapevolmente. La musica è la mia principale fonte d'ispirazione, e poi subentra la fantasia. I brani erano per dare l'idea di un'atmosfera in maniera più immediatamente recepibile.
5- come crei i personaggi delle tue storie? In parte ho già risposto prima: può essere un incontro casuale, una foto, qualsiasi cosa, poi diventano vivi e reali, quasi autonomi

Jessica Maccario che brava Deb che sei sempre presente :) eheh sì in effetti è vero, non sono proprio puri ma a me piacevano anche per quello :) visto che Tiziana ha parlato di Megan ti chiedo: Megan è la protagonista, una ragazza un po’ testarda, che fa spesso di testa sua, coraggiosa e intraprendente. Ti riconosci in lei? 


Giuseppina Glorioso Ovvio! ;) Poi, sono del parere che bisogna essere aperti verso ciò che proviene dall'esterno e guardare tutto ciò che ci circonda. L'ispirazione può arrivare davvero da ogni dove e quando meno lo ci si aspetta! :)
Una domanda: potresti spiegare meglio il concetto: i miei angeli sono tutto meno che "classici" e "puri"? Se puoi, ovviamente!

Ellinor Rainwater Giuseppina, i miei angeli non si dividono semplicemente in schiere del Bene e del Male come spesso capita nei romanzi che trattano questo tipo di esseri sovrannaturali. Ognuno di loro è sul filo di lana, sono ambigui, contraddittori e qualche volta crudeli. Agiscono per un fine superiore, ma questo li spinge a giustificare spesso qualcosa che noi in genere consideriamo un male. Se non è chiaro cosa io intenda, chiedi pure, cerco di spiegarti meglio. :)

Giuseppina Glorioso Hai risposto in maniera abbastanza esaustiva, Ellinor Rainwater! Grazie! :) Se volevi incuriosirmi, beh, ci sei riuscita alla grande! *_*

Ellinor Rainwater Jessica, in parte ho già risposto parlando a Tiziana. Vediamo cosa posso aggiungere. Megan in genere non è molto amata dai lettori, che la giudicano troppo debole. Ammetto che a volte fa un po’ di rabbia. Spesso è titubante e reagisce in maniera un po’ infantile. Ci sono però delle precise ragioni per cui l’ho disegnata in questa maniera. E credo che nel secondo volume sarà ben chiaro. Poi, poverina, ha il grosso difetto di essere umana, e questo è uno svantaggio notevole visto il tipo di esseri con cui si ritrova suo malgrado coinvolta. No, a dire il vero non mi riconosco in lei. Io sono decisamente diversa da Meg.

Chiara Comi Ciao!! Sono pronta a ricevere bastonate....ecco,insomma. tempo fa ho preso il tuo libro ma l'ho lasciato perdere dopo poco. Leggendo i post di questi giorni,che mi sono piaciuti molto, però l'ho ricominciato. Forse non era il giorno giusto!!! Perdonooooo!!!

Ellinor Rainwater Ciao Chiara. Ma ci mancherebbe! E' ovvio che sarei felice se ti piacesse, ma anche se tu mi dicessi che non ti piace per me non ci sarebbero problemi. Sono consapevole del fatto che è un libro un po' particolare e non mi sento Shakespeare, quindi accetto più che volentieri anche delle critiche!

Chiara Comi  il problema è che è il mio genere....devo solo ricominciarlo!! sono sicura che dopo quello che ho letto nei post lo leggerò con un altro spirito!!! poi ti dirò!!!
 
Giada Andolfo Ciao Ellinor Rainwater, io ho letto il tuo libro e l'ho amato moltissimo, perché non è classica storia di angeli (non si è notato che amo alla follia le storie di angeli, demoni, vampiri ecc? :D), qual è il personaggio nel quale ti riconosci di più e qual è quello in cui ti riconosci di meno?

Giada Andolfo Io mi sono presa una grande cotta letteraria per Reeve e Behariel <3

Aurora Ballarin Sono d'accordo con Giada :) "la nave di cristallo" è un romanzo affascinante proprio perché non è la solita storia di angeli. Altra domanda: perché ti sei autopubblicata?

Ellinor Rainwater Aurora a dire il vero ho finito il romanzo e poi mi sono chiesta: e adesso? E l'ho mollato lì. Dopo un po' l'ho ripreso e l'ho fatto leggere a una mia amica, persona colta, intelligente, senza peli sulla lingua e che non sa nulla di fantasy. A lei è piaciuto, quindi mi sono chiesta di nuovo: e adesso? Sono pigra, lo ammetto, e poco incline a postulare, quindi non ho nemmeno provato a mandarlo alle case editrici. L'ho messo su amazon e via!

Ellinor Rainwater Giada, grazie davvero! Reeve e Behariel ricambiano! A dirla tutta non mi riconosco in nessuno dei miei personaggi. Li creo con amore, ma non voglio farne dei cloni della mia personalità. Forse uno scrittore mette un po’ di sé in ogni personaggio, ma nessuna delle mie creature di carta potrebbe dirsi una mia trasposizione. E' un po' come se fossero i miei figli. Non mi somigliano, ma sono pur sempre sangue del mio sangue. ;)

Jessica Maccario a me non è sembrata debole, soprattutto quando era in Russia :) Ellinor invece è un personaggio un po’ ambiguo, non l’ho compreso fino in fondo ma sono molto curiosa di scoprire quale sia la sua vera natura. Ci hai tenuto ben in sospeso sul finale... ;) Ma com’è nata l’idea di questo personaggio? E perché su facebook hai deciso di prendere il suo nome? È quella alla quale ti senti più affine? ops sono tre domande qui :P

Ellinor Rainwater Jessica, i romanzi di “The Winged” sono parte di una serie. Ho lasciato un finale aperto, ma non senza conclusione. L’idea è quella di scrivere tre romanzi che possano anche essere letti come testi a se stanti. Ellinor è volutamente ambigua e lo resterà anche nel secondo volume. E’ parte della sua natura, e del suo fascino. Lei è oltre il Bene e il Male, non agisce in nome di uno di questi due principi. Non so bene da dove nascano i miei personaggi. Sono puri frutti della mia mente e nascono quasi da soli. Ho cercato di creare un personaggio forte ma insieme affascinante, che non fosse totalmente positivo, che avesse la giusta dose di tormento interiore. Poi mi è venuta in mente una motivazione che mi pare buona per giustificare il suo tormento. E così è nata Ellinor. Ho scelto di prendere il suo nome su facebook perché considero Ellinor uno dei personaggi più riusciti e accattivanti. E’ stato un piccolo omaggio a una delle mie creature. :)

Giada Andolfo Awwww :) Che bello! Ellinor è anche la mia preferita

Jessica Maccario eheh bello :) A cosa (o a chi) fa riferimento il nome “The Winged Saga”? E a cosa è dovuta la scelta di scrivere i titoli in inglese?

Ellinor Rainwater “The Winged”, come “The Crystal Ship” e come anche tutti i titoli dei paragrafi sono in realtà titoli di canzoni, canzoni rock per la precisione. Per questo motivo li ho messi in inglese. Ho voluto tradurre “The Crystal Ship” in “La nave di cristallo,” ma gli altri li ho lasciati in lingua originale. “The Winged” in particolare è una canzone dei poco conosciuti Intense. Mi sembrava un’idea originale prima di leggere “Amethyst.” :D Io amo molto la musica rock. Ecco il motivo di questa scelta.

Jessica Maccario non pensavo che derivassero da canzoni :) Visto che ne hai parlato, nel tuo urban fantasy ci sono anche tinte dark e horror. Come ti rapporti con questo genere? L’ambientazione del romanzo a tratti oscura è ben presentata e cambia frequentemente. Si passa da Venezia a Parigi alla Russia. Sono posti che hai visitato e in cui hai messo anche parte della tua esperienza? 

Aurora Ballarin E ora una domanda curiosa XD : L'idea della nave volante ricorda vagamente il veliero del film di Peter Pan e sono rimasta sorpresa non appena ho scoperto che in realtà, le due navi, sono totalmente all'opposto. Anche la favola di Pan ha avuto in qualche modo un ruolo nel tuo romanzo?

Ellinor Rainwater Aurora, adoro la favola di Peter Pan, forse un po' d'ispirazione c'è stata, ma la mia storia è decisamente più dark. :D

Aurora Ballarin Decisamente sì XD e trovo geniale l'idea di usare una nave volante come una sorta d'inferno

Ellinor Rainwater Grazie Aurora, è stato un azzardo, lo so. Quando scegli questo genere di tematiche, così surreali, può cadere nel banale o nella macchietta senza neppure rendertene conto. Mi piacciono le sfide? Sì sì sì! :D

Chiara Comi Ultimamente mi sto appassionando ai nomi dei personaggi...sono stati scelti per puro piacere o hanno un significato nella storia?!! Io continuerò a leggere l'intervista più tardi,il mio bimbo mi chiama per la nanna!! Per ora grazie e buona continuazione! Ciaooo....

Ellinor Rainwater Chiara, io non ho fatto ricerche precise sui personaggi come Silvia Castellano, non sono stata così brava. Li ho scelti per assonanze e ho cercato di inserirli nella realtà geografica, almeno per quelli che sono o sono stati umani. Nomi italiani per personaggi italiani, inglesi per gli americani e così via. Buona nanna! Anch'io mentre vi rispondo sto cercando di far addormentare il mio bimbo :) sarò felice di sentire la tua opinione, anche nel caso non ti dovesse piacere. Sono assolutamente aperta alle critiche costruttive.

Giada Andolfo Anche a me Megan è piaciuta, lo ammetto, c'erano dei momenti in cui mi dava sui nervi ma è umana e questo è un fattore molto importante e da tenere presente. Ellinor però è la mia preferita in assoluto, adesso finalmente posso chiederti quello che mi sono sempre domandata: il tuo nickname su Facebook è ispirato a lei? E' la tua preferita? Ellinor Rainwater :) Inoltre anche Persefone è una donna forte, a cosa ti sei ispirata per creare questi personaggi femminili forti?

Jessica Maccario eheh Giada abbiamo chiesto la stessa cosa, almeno può fare un'unica risposta per due ;)

Giada Andolfo Perdonami, non avevo visto cosa le avevi chiesto XD

Jessica Maccario figurati, è che Ellinor è uno di quei personaggi che incuriosisce molto :)

Giada Andolfo Siamo in due :)

Ellinor Rainwater Giada, Ellinor e Persefone sono forti perché hanno dovuto diventarlo e perché la loro natura. Persefone è anche un personaggio mitologico, mi piace ispirarmi ai miti e stravolgerli! 

Jessica Maccario Purtroppo anch'io devo uscire ma ti lascio ancora due mie curiosità :) 1) Una cosa che ho apprezzato è che avresti potuto creare il solito triangolo amoroso ma ti sei discostata da questa linea, facendo sì che una coppia si definisse e consolidasse. Lo ammetto, adoro Reeve e il suo amore disperato. Tra tutti i personaggi maschili, qual è quello a cui sei più legata? 2) Nel romanzo parli della lotta tra il bene e il male e della metempsicosi, che ho trovato molto interessante. C’è qualche altro tema su cui vorresti mettere l’accento? buonanotte <3

Aurora Ballarin Volevo farti la stessa domanda di Jessica, sono proprio curiosa di sapere perché hai scelto queste tre location :)

Ellinor Rainwater Jessica, una volta amavo molto l’horror. Ho letto moltissimi classici, da Bram Stoker, a Poe, a Polidori. E ho sempre pensato che King, tra i contemporanei, sia un genio. Ora ne sono meno attratta. Forse l’età mi rende più fifona. Però il dark resta una delle mie passioni. Adoro quel genere di musica e quel genere di letteratura. In pratica ho sempre vissuto da dark pura senza adottarne il look. Niente chiodo, tatuaggi o piercing, ma sono sempre andata a sentirmi dei bei concerti. :)  Sai che sei una delle poche, insieme a Giada, ad amare Reeve? In genere non piace molto. Forse è troppo scostante per essere amato? La storia d’amore c’è, ha la sua rilevanza, ma non è il cuore pulsante del romanzo. Anche per i volumi che verranno sarà così. Mi piace che ci sia amore nelle pagine che scrivo, ma mi piace anche che il lettore senta la suspense, l’adrenalina. Insomma, io adoro i colpi di scena!  L’amore di Reeve si evolverà nei prossimi romanzi, e questo forse lo renderà più accattivante e meno odioso agli occhi dei lettori.
Io amo molto Lauriel, al punto di dedicare a lui il prequel alla serie. E’ un altro personaggio complesso, tormentato, è forse più “umano” di Reeve, sotto certi aspetti. E poi sono innamorata di Patrick. Nel primo volume avete avuto modo di conoscerlo poco, ma nei prossimi il suo ruolo sarà assolutamente centrale.
2) Mie personalissime visioni della lotta tra Luce e Tenebre e della metempsicosi, non dimentichiamolo. La metempsicosi come principio religioso è tutt’altra cosa e credo che tutti i miei lettori ne siano ben consapevoli. Una cosa che vorrei sottolineare è il modo in cui tratto gli argomenti, che per me è importante. Parto da basi religiose (di varie religioni, non solo la cattolica) o da tradizioni popolari e ne traggo una storia che è pura fantasia e intrattenimento. Spero che questo meccanismo narrativo sia stato apprezzato da chi mi ha letta, perché sarà presente anche in “The Vampire Community” e negli altri fantasy che seguiranno.
  
Giuseppina Glorioso Come lettrice, hai detto che prima amavi l'horror. Adesso, invece? C'è un genere che prediligi?

Ellinor Rainwater Giuseppina, ora, e anche prima, leggo davvero di tutto. Il fantasy mi piace molto, ma apprezzo decisamente anche il rosa e il drammatico. Sono una lettrice a 360° gradi o quasi!

Giuseppina Glorioso Grande, Ellinor Rainwater! Anche io spazio molto nella lettura, non mi piace soffermarmi su di un solo genere!  

Lucia Potacqui Ciao Ellinor Rainwater, cerco di seguire la tua intervista! Il tuo nome d'arte in realtà è il nome di un personaggio dei tuoi libri o ho capito male? :)

Lucia Potacqui Ho letto che la musica rock ti piace molto. L'hai usata solo per i titoli o ti ha ispirato anche nella stesura!

Ellinor Rainwater Lucia, sì, Ellinor è il nome di uno dei personaggi, secondari ma molto importanti del mio romanzo. Rainwater è invece il cognome di Patrick, altro personaggio secondario che nel prossimo volume della serie diventerà però centrale. Ellinor è una creatura sovrannaturale e fino alla fine del primo romanzo non ne viene svelata la natura. Patrick invece è un servente, che nel mio immaginario è un essere umano che "serve" un angelo o un demone. I serventi hanno capacità paranormali e conoscono riti che li rendono preziosi per gli angeli e i demoni.
Piace anche a te, vero? :) Ho scelto le canzoni per il titolo e perché mi sembrava che rappresentassero bene quel dato capitolo, come atmosfera più che altro. "The Crystal Ship" dei Doors però ha giocato un ruolo importante. Lì davvero è stata fonte d'ispirazione per l'idea della nave e delle anime prigioniere.

Giada Andolfo Mi ricordano i demoni di Supernatural, che stringono patti con angeli e demoni per ricavarne qualcosa :D

Ellinor Rainwater
Giada, anche Supernatural ha un'atmosfera simile a quella del romanzo. Nel romanzo manca l'ironia di Supernatural, ma c'è la parte cupa. I personaggi però sono decisamente diversi, sia quelli umani sia quelli demoniaci. I serventi in realtà non concludono un patto, si limitano ad aiutare l'angelo o il demone a cui si legano. Non ricevono molto in cambio. Vale per Patrick, per Nicolas, ma anche per i serventi demoniaci.

Ellinor Rainwater Giuseppina, oggi siamo angeli e domani mendicanti, magari dopodomani diventeremo principesse, avvocati o attrici. E' questo secondo me il bello della letteratura: ci regala milioni di vite diverse!

Giuseppina Glorioso E come darti torto? ;) Non ti nego che, per me, è anche una maniera di evadere dalla realtà: apri un libro e... ed è come teletrasportarsi in una magica realtà parallela. 

Ellinor Rainwater Esatto, Giuseppina, la sensazione è proprio quella! Anche scrivere, almeno per quanto riguarda la prima stesura, mi dà la stessa sensazione. Poi inizia la fatica della revisione. :D

Tiziana Cazziero bella intervista, complimenti interessante scoprire così tante cose degli autori.

Ellinor Rainwater Grazie Tiziana, io adoro il confronto con i lettori. E' sempre un'emozione intensissima. Mi piacciono le interviste, sia che mi trovi dalla parte dell'intervistata sia che mi collochi da quella di chi fa le domande. :)

Valentina Belinda Laj Gentile A quale scena del libro sei più affezionata?

Ellinor Rainwater Ciao Belinda. Ce ne sono parecchie. Amo l'inizio in particolare, mi piace l'ambientazione del Carnevale di Venezia. Ma anche la parte a Notre-Dame e quella nelle catacombe di Parigi mi piacciono. A volte sono proprio i luoghi a ispirarmi particolarmente e a rendere le scene migliori.

Giuseppina Glorioso Grazie per aver risposto alle mie domande e per la chiacchierata Ellinor Rainwater! :) Mi è piaciuto assistere all'intervista! Buona continuazione e buona serata a tutti! :)

Ellinor Rainwater E io mi sono molto divertita a rispondere alle tue domande Giuseppina! E' stato un vero piacere! Grazie di tutto!!!
 
Valentina Belinda Laj Gentile Tutti i luoghi descritti li hai visti di persona o ti sei documentata da internet?
 
Ellinor Rainwater Sono stata a Venezia, a Parigi e anche a Mosca. Per le parti in America invece ho fatto ricerche, perché io ho visitato solo New York. A Parigi ho visto Notre-Dame, ma non le catacombe. Quelli che ho scelto sono tutti luoghi magici, misteriosi e un po' inquietanti. Dell'aeroporto di Denver ho saputo per caso, da un articolo. A parte il secondo cavallo, gli altri elementi occulti dell'aeroporto che ho descritto sono reali. Pazzesco, vero? Poi metterò un post che descriva i luoghi. :)

Ellinor Rainwater Se non ci sono altre domande, ringrazio tutte per aver partecipato e vi auguro la buonanotte. :) E' stata una bellissima intervista e mi sono molto divertita a rispondere alle vostre curiosità. Chiaramente sono sempre disponibile nel caso qualcuno avesse altro da chiedermi, anche in privato. Grazie a tutte. Ho passato una serata piacevolissima! :)

Virginia Rainbow Autrice Ellinor Rainwater, un'intervista davvero carina!!!!!!!!!! 

Silvia Castellano Argh, cavolo, sono arrivata tardi e adesso me la sto leggendo tutta! Devo ammettere che mi incuriosisce sempre di più e leggerò "La nave di cristallo" il prima possibile! Se non si era capito, sono molto interessata alla parte della musica e, dato che è stata la tua maggiore ispirazione, mi piacerebbe farti qualche domanda sul suo ruolo :) 1) Innanzitutto, scrivi con la musica in sottofondo oppure in silenzio? 2) Non conosco "The Crystal Ship" dei Doors, però da essa è partito tutto. Ci sono altre canzoni che ti hanno ispirata per la trama o qualche scena particolare?Se sì, è stata più la musica in sé e le emozioni che ti provocavano oppure il testo vero e proprio? 3) Hai detto che hai scelto titoli di canzoni come titolo per i paragrafi/capitoli, come ti è venuta quest'idea? E' stata una scelta legata al fatto che il romanzo stesso sia nato da una canzone oppure perché ogni titolo o canzone intera ha un legame con il paragrafo/capitolo in questione? :D (In "Amethyst" si tratta di versi di canzoni, quindi la tua è un'idea comunque originale e diversa dalla mia, tranquilla!!!!) Poi ho una domanda riguardante il genere del romanzo. Da quello che ho capito durante l'intervista e dalle presentazioni degli ultimi giorni, l'atmosfera del romanzo è cupa, quasi horror, con molti elementi della letteratura gotica. Perché hai deciso di descrivere il tuo romanzo come urban fantasy invece che, per esempio, new gothic? Credo che ci siano tutti i presupposti! Cosa ne pensi di tutte queste sottocategorie del fantasy, che in realtà hanno poche differenze tra loro? Pensi che siano necessarie per dare un'idea al lettore di cosa sta per leggere, oppure che sarebbe meglio parlare semplicemente di fantasy? Spero di non aver fatto domande stupide :D

Ellinor Rainwater Grazie Silvia per le belle domande! Ti rispondo: 1) Una volta scrivevo e facevo qualsiasi altra cosa ascoltando musica, ora faccio qualsiasi cosa quando mio figlio dorme (o quasi solo in quei momenti), quindi in silenzio. Le esigenze cambiano. ;) 2) A parte la canzone dei Doors (che devi assolutamente sentire, anche se non è della tua epoca e neppure della mia, ma tu corri a cercarla su youtube!) le altre canzoni hanno più che altro dato un'atmosfera. Per me musica e testo sono in simbiosi, devo apprezzarle entrambe e sentirle entrambe consone al mio stato d'animo. 3) Sì, l'essere stata ispirata da una canzone mi ha fatto venire in mente che potevano essercene altre adatte ai singoli capitoli. Farò la stessa cosa anche per il secondo volume di "The Winged" e per "The Vampire Community." Credo che userò questo modo espressivo per tutti i miei fantasy. Nella mia mente malata l'intenzione è quella di creare una sorta di metatesto. XD 4) Ci sono moltissimi sotto-generi del fantasy, difficile trovare una collocazione precisa per un romanzo che in fondo è una commistione di generi. Credo che "urban fantasy" sia la definizione più vicina alla realtà del romanzo. Poi ci sono elementi di paranormal, altri di new gothic, altri perfino di epic. Non posso identificarlo in tutte le categorie. XD 5) Le definizioni a volte stanno strette agli autori. Forse sarebbe meglio limitarsi a pochi sottogeneri. Epic, urban e distopico probabilmente sarebbero sufficienti. :)

Valentina Belinda Laj Gentile Distopico non direi, però. La distopia so che è altro. E di distopico nel tuo libro non ho visto nulla. Concordo sulle definizioni che stanno strette xD

Ellinor Rainwater No no, Belinda, non parlavo del mio romanzo. XD Dicevo che forse i mille sottogeneri del fantasy si potrebbero ridurre a epic, urban e distopico. Era un discorso generale. Mi spiace di non essermi spiegata bene. :D

Silvia Castellano Grazie per le risposte! Credo anch'io che dovresti usare questo modo espressivo coi titoli anche per i tuoi altri testi! Lo faccio anch'io e trovo sia interessante sia per se stessi che per chi legge! Tu cosa intendi per urban fantasy? Ho notato che ci sono diverse descrizioni per questo termine e forse anche questo può confondere il pubblico :) Sono d'accordo sulla questione dei sottogeneri!
Valentina Belinda Laj Gentile Ah ok, infatti cercavo di capire dove era distopico il tuo, e anche epic in realtà ahahah Io taglio la testa al toro e dico fantastico, che può includere tutto e risolve i problemi. Anche io credo che il tuo rientri nell'urban, comunque. Anzi, leviamo il credo, ci rientra sicuro xD
Questa cosa di musica e titoli piace molto anche a me.

Ben Bamboo Korami Ho letto tutto in ritardo! Bellissima intervista e complimenti a Ellinor Rainwater!

Ellinor Rainwater Silvia, per me urban fantasy è semplicemente un romanzo con creature immaginarie ambientato in un contesto urbano, quindi reale o realistico. In questo senso comprende (e fa fuori) molti sottogeneri. ;) Poi ci puoi mettere del dark, del romance o anche dello humour. Credo che nulla guasterebbe in un contesto simile
 
Ellinor Rainwater Belinda allora mi rimangio l'epic! XD Scherzi a parte, elementi di epic nel senso che ci sono effettivamente delle battaglie "epiche" tra le due opposte fazioni. Non ci sono le schiere, per ora. Ma chissà!

Caroline Vale Orazi Fu così che rinizio a scrivere tutto da capo per creare delle schiere e creare qualcosa di epocale per tenerci ancora sulle spine....XD Scherzo comunque mi piace le ambientazione... Trovo la venezia del carnevale molto affascinante <3!! Anche se non ci sono mai stata

Valentina Belinda Laj Gentile Ma anche nell'urban ci sono o ci possono essere battaglie xD L'epic ha ambientazione medievaleggiante come caratteristica.

Ellinor Rainwater Valentina ho ancora due volumi per regalarvi le schiere! E' una trilogia, anche se i romanzi si possono leggere come singoli. :-D Solo il primo è finito però.
Belinda si vede che tu non hai letto il prequel! Tra l'altro è gratis su amazon ed è molto breve. :) Quello ha anche l'ambientazione medievale, su cui vorrei tornare in futuro, sperando di non fare pasticci muovendomi su un terreno che è troppo storico per le mie capacità.

Deborah Deb Giorgi che bella intervista!! Letta tutta, grazie per le risposte Ellinor, sono molto incuriosita...se supero indenne le letture di marzo lo inzio!!

Jessica Maccario a me il prequel era piaciuto molto!! un racconto davvero bello, poi c'è anche uno dei personaggi presenti nel romanzo :)

Ellinor Rainwater Quando puoi, Deb, io non ho fretta. :)
Unica promessa: poi fammi sapere la tua opinione, buona o cattiva che sia!

Jessica, grazie!!!
Quello è gratis, quindi chiunque può dare un'occhiata per farsi un'idea sullo stile del romanzo.
 
 
 


Nessun commento:

Posta un commento