venerdì 20 novembre 2015

Intervista a Giusy Moscato





Giuseppina Glorioso Salve a tutte voi stelline! :) Stasera, per l’occasione, vestirò impropriamente i panni di intervistatrice al fine di conoscere meglio un’autrice di cui avete fatto la conoscenza proprio in questo fantastico gruppo, Giusy Moscato. Comunque, quello che spero è soltanto di tenerci buona compagnia insieme, quindi chiunque voglia unirsi alla festa lo faccia pure! ;) Allora, cominciamo a sbizzarrirci con le domande.  :) Sei pronta, Giusy?

Giusy Moscato Ciao a tutti! :D Sì, sono... abbastanza pronta. Sii buona, please! :)

Giuseppina Glorioso Sta' tranquilla! Non è mica un'interrogazione! :D
Bando alle ciance... Naturalmente, inizio io con la prima domanda rompi-ghiaccio: cos’è, per te, la scrittura?

Giusy Moscato Beh... per me, la scrittura è essenzialmente uno sfogo, una maniera per evadere dal mondo reale e fare quello che mi pare, come mi pare e con chi mi pare. È anche una compagna fedele che non mi abbandona mai, né nei momenti tristi né in quelli felici. Insomma, per me la scrittura è TUTTO: non potrei vivere senza! <3

Giuseppina Glorioso Quando e come ti sei avvicinata ad essa? C’è stato un episodio in particolare o un libro che ti ha spinto a intraprendere questa strada, oppure hai sentito questo bisogno da sempre?

Jessica Maccario che brava Giuseppina che fa l'intervistatrice!! :)

Giusy Moscato Devo ammettere che ho cominciato a scrivere alle elementari perché "costretta" dalla mia maestra, però, anche se avevo degli ottimi risultati, non mi piaceva molto. Alla scuola media "scribacchiavo" qualche poesia ogni tanto, ma la vera svolta è avvenuta a 17 anni, quando mi sono imbattuta in "Eragon" di Christopher Paolini. È stato uno dei primi libri che ho divorato, subito dopo le Cronache di Narnia, e scoprire che era stato scritto da un ragazzo della mia età mi ha aperto un mondo. Avevo già delle storie in mente, storie che sfilavano dinnanzi ai miei occhi la sera appena prima di dormire, allora ho cominciato a metterle su carta. :)

Jessica Maccario il fantasy è il tuo genere preferito, Giusy?

Giusy Moscato Eh, sì! :) C'è un'intervistratrice d'eccezione stasera! ;)

Giuseppina Glorioso Oh, grazie Jessica! Troppo buona! Comunque, che piacere avere qui anche te!

Giusy Moscato Jessica Sì, amo il fantasy in tutte le sue forme: epic, urban, paranormal... non mi faccio mancare nulla! Però non mi precludo la lettura di altri generi: se la trama mi conquista, non importa il genere! ;)


Caroline Vale Orazi Ciao a tutte....

Giuseppina Glorioso Eh sì, Christopher Paolini è un OTTIMO scrittore! E se mi sono appassionata al "Ciclo dell'Eredità" lo devo anche a te! ;)
Ad ogni modo, possiamo, dunque, dire che ciò che scrivi subisce l’influenza del fantasy?

Giuseppina Glorioso Benvenuta Caroline! :)

Giusy Moscato Eh, Giuseppina, "mio marito" è imbattibile nel suo campo! :P

Giuseppina Glorioso Il cervello di Paolini è una macchina ben oleata! Lo ammiro: è questa la verità! ;)

Giusy Moscato Se i miei scritti risentono dell'influenza del fantasy? Assolutamente sì! :D Ho già lavorato con degli elementi fantasy: le sirene di "SAL Sisters" e angeli e demoni del mio racconto, "Second Chance". Anche in altre storie che ho in mente l'elemento fantasy è presente seppur in minima parte o, comunque, temo di risentire delle influenze delle mie letture fantasy.

Jessica Maccario <3 hai letto il libro di Giusy? Cosa ti è piaciuto di più? :)

Giuseppina Glorioso Wow! Quindi, finora, in ogni tuo scritto, più o meno, hai inserito il fantasy! *_* E oltre al fantasy, a cui ti confai, da cosa trai ispirazione?

Ben Bamboo Korami Ciao Giusy! Complimenti intanto per i tuoi scritti. Ti chiedo , da lettrice, cosa ti piacerebbe trovare in un fantasy. E da autrice qual'è stata la difficoltà maggiore nello scrivere un romanzo

Jessica Maccario io voglio sapere a cosa stai lavorando oraaaa, curiosa *.*

Virginia Rainbow Autrice Ciao a tutti!! Allora dobbiamo ringraziare la tua maestra, Giusy Moscato..!! ah ah ah

Giuseppina Glorioso Sì, Jessica! L'ho letto e ciò che più mi ha intrigato è la trama ricca di intrighi e misteri da scoprire, unita all'aspetto un pò più sentimentale. Infatti i personaggi sono tutti, in qualche modo, concatenati tra loro da... legami, ma non posso dirvi di più o rischio di far spoiler :P

Jessica Maccario ahah bello!!

Chiara Comi Ciao ragazze!! Ti piacerebbe scrivere cose differenti dal fantasy?

Giusy Moscato Ciao Ben! :) Intanto grazie per i complimenti. Allora, da lettrice sicuramente mi piace trovare una storia ben sviluppata, dei personaggi con un carattere dalle mille sfaccettuture e poi, parlando di fantasy, m'incuriosisce sempre fino a che punto può arrivare la fantasia dello scrittore. Non solo le creature che si vedono abitualmente, elfi, maghi, draghi (che amo alla follia <3) ma anche creature mai narrate o raccontate in modo diverso del solito. Ad esempio, mi è piaciuto il modo in cui Tricia Rayburn ha parlato delle sirene oppure la novità offerta dai kami dell'Era del Sole di Elisa Erriu che sto leggendo attualmete. La difficoltà maggiore nello scrivere il mio romanzo è stata riuscire collegare ale storie di tutti i miei personaggi che cmq sono davvero tanti. :)

Giusy Moscato Giuseppina Sembrerà banale, ma... da TUTTO! :D Ogni cosa riesce a ispirarmi: una canzone, un film, due sconosciuti che passano sotto casa, TU, mia musa :P

Giuseppina Glorioso Nah... smettila! Te l'ho sempre detto: il merito è soltanto tuo, della tua inestinguibile fantasia e dell'impegno e attenzione che metti ogniqualvolta si parla dei tuoi scritti! Fidati! ;)

Giusy Moscato Jessica A dire il vero, ho tanti progetti in mente, ma il tempo, ahimé, è tiranno! Per il rispondere alla tua domanda, ho da poco cominciato la scrittura del primo volume di una trilogia ambientata in Giappone (Qualcosa a metà tra Naruto e Mulan). Spero di riuscire a pubblicarlo entro l'anno. :) Nel frattempo, sto buttando giù qualcosa per un'altra trilogia che ho in cantiere, uno YA Urban Fantasy che temo risentirà della mia passione per Marvel e annessi e connessi (ultimamente mi diletto anche con la DC Comics, ma la Marvel rimane il mio primo amore <3). Tra le varie idee che mi frullano per la testa, vorrei anche trovare il tempo, spero presto, per rimettere mano sul mio racconto, "Second Chance" e trasformarlo in romanzo, come mi è stato consigliato da alcune mie lettrici. Infine, vi anticipo che non escludo di ritornare nell'universo di "SAL Sisters" un giorno per mostrare le nostre amate spie in versione "nonne". Ma per questo ci sarà tempo in futuro. ;)

Giusy Moscato Ciao Virginia! Eh sì, infatti le ho regalato una delle prime copie di "SAL Sisters" per ringraziarla! ;)

Giuseppina Glorioso Intanto che rispondi a Chiara, vado avanti con la prossima domanda, così hai tempo per pensarci su: passando finalmente a "SAL Sisters", a proposito dell’elemento fantasy presente nel tuo romanzo, vale a dire le sirene, puoi spiegarci la scelta dell’immagine di copertina? Perché proprio una coda di sirena?

Giusy Moscato Ciao Chiara. :) Sì, il progetto a cui sto lavorando attualmente trae ispirazione dal mondo fantasy, ma è più orientato su un genere azione/avventura. Anche "SAL Sisters" non è fantasy puro, ma risente di sfumature di rosa, avventura e spy story. Non chiudo le mie storie in compartimenti stagni riguardo al genere, loro vengono e basta. :)

Giusy Moscato Giuseppina grazie delle belle parole! *_*

Giuseppina Glorioso S, A e L in versione "nonne"? Voglio proprio vederle!!! Sicuramente, non le immagino in pensione! Dopotutto, chi ha sangue di spia in corpo, ce l'ha per tutta la vita! ;)

Giusy Moscato Giuseppina parli di questa? :) La sua scelta non è casuale: riprende un dipinto sul muro della cameretta di casa Anderson-Baker. In quel caso la coda era di tritone, quindi leggermente diversa: più massiccia e dalle tonalità più scure.
Giusy Moscato Vi faccio leggere come era il dipinto: “L’ambiente non era spazioso ed era abbastanza carente di mobilio. Oltre al letto, c’era solamente un guardaroba colorato, ma ciò che attirava l’attenzione di chi vi si affacciava per la prima volta erano le pareti. Infatti, al contrario del resto dello stabile, imbiancato a tinta unita con colori molto tenui, tutte e quattro le mura del locale che avevano dinanzi erano decorate con motivi acquatici. Alghe e coralli occupavano l’intera zona in basso e saltuariamente era possibile scorgere la caricatura di un pesce. Il disegno continuava anche sulla parte posteriore della porta, dove da dietro alcune rocce faceva capolino la coda verde di un tritone.”

Giusy Moscato Giuseppina tu che hai letto, sai già che caratterino avranno i nipotini, e una in particolare! ;) Non diciamo di più! :X

Caroline Vale Orazi Io sono ancora al capitolo due quindi sono molto indietro con la storia

Giuseppina Glorioso Shhh... :-X *bocca tappata*
Sei appena agli albori dei tempi, Caroline Vale Orazi! Ma vedrai che succederà! ;) Mamma miaaa!

Giuseppina Glorioso Perciò la copertina ha un significato piuttosto particolare che si può ricollegare ad una famiglia che giudico mooolto protagonista delle vicende narrate. :D Però, dall’altra parte, essa non ci da alcuna indicazione sul titolo: “SAL Sisters”. Chi sono queste misteriose protagoniste? (Dato che le abbiamo appena nominate!)

Elisa Erriu Io ho una domanda per entrambe le "Giusy" (se vogliamo)!! XD per giusy autrice: quanto della tua bellissima terra ha influito (sempre che l'abbia fatto) sull'ispirazione per sirene, mondo marino e meraviglie ben note al mondo siculo :P? Per giusy lettrice: visto che anche tu vivi nella stessa "bedda sicilia", hai trovato appunto aspetti comuni col libro e il mare siciliano? :D

Giusy Moscato Le SAL sono... 3 spie, 3 sorelle profondamente unite, un'unica anima in 3 corpi diversi. :) Di più non posso dirvi perché altrimenti... dovrei uccidervi! :P Però, posso riportarvi le parole di S: «Saremo le SAL Sisters. Tre spie profondamente unite. Temute e rispettate in tutti i mari. Agili, sexy e spietate. Semplicemente: le migliori!»

Giuseppina Glorioso Adoro le parole di S! *_*

Giusy Moscato Elisa posso rispondere io un po' per entrambe. Poi, se vuole Giuseppina può aggiungere qualcosa. ;) Dato che abitiamo nella stessa bedda cittadina sicula, entrambe a pochi passi dal mare e che lei mi ha seguito nelle mie "deliranti" fasi di scrittura, sa bene che il mare di Cefalù è stato per me grande fonte d'ispirazione. Posso dirti esattamente su quale punto del litorale sorge casa Anderson-Baker, dove avviene una certa "proposta" e molte altra scene ambientate sulla spiaggia sono nate o sono state scritte proprio sul lungomare della mia città. Poi, in estate mi bastava fare un bagno a mare per "credere di essere una sirena", perciò la mia terra ha influito davvero tanto! ;)

Elisa Erriu Come son contenta di avertelo chiesto.........sento il profumo del mare da qua ç___ç *sigh

Giuseppina Glorioso Ciao, Elisa Erriu! Beh, conosco Giusy e so che anche se non esplicitamente, in fondo, i riferimenti al nostro bel mare, alle nostre spiagge (c'è una scena romanticissima che si svolge in spiaggia, forse persino due) e ai luoghi della nostra cittadina non mancano di certo! ;)

Chiara Comi Quanto c'è di te nei personaggi?!

Giuseppina Glorioso Abbiamo quasi detto le stesse cose, infatti! :D

Giuseppina Glorioso Torniamo a noi: abbiamo parlato di sirene e anche di spie... la cosa si fa interessante! :D Il mondo sottomarino e quello dello spionaggio che si intrecciano, anche se non sono i due unici mondi ad incontrarsi. Potresti presentarci gli altri?

Giusy Moscato Ecco, diciamo che per chi si trova a passare da Cefalù, nella piazetta di fronte all'hotel "Sea Palace" qualuno dei miei personaggi ha chiesto di sposarlo a qualcun'altra! ;)

Giusy Moscato Chiara C'è moooolto di me nei miei personaggi, anche se può non sembrare. Diciamo che ognuno di loro è un'amplificazione di una parte di me o del mio carattere o dei miei gusti o di quello che vorrei essere. Ad esempio, la caratteristica fisica che accomuna le SAL Sisters sono gli occhi castani, i MIEI occhi :) oppure posso dirti che la scarsa autostima di Mark è un'amplificazione della mia scarsa autostima. Eric è la mia parte più oscura, Kira la più romantica... posso andare avanti all'infinito!

Giusy Moscato Giuseppina Certo! :D C'è la Marina Militare, in cui incontriamo due dei personaggi più amati: Tom e Kira. E poi, ci sono i miei amati pirati! <3 Tutti rum, avventure, mare e libertà!
Giuseppina Glorioso Io parteggio per i pirati, anzi... per un pirata! <3 Ehm ehm... scusa mi hai distratta... :D
Un connubio non proprio usuale da trovare in un romanzo: sirene, marinai, pirati e spie. Come è nata l’idea iniziale e come hai fatto ad unire tante figure così diverse tra loro?

Giusy Moscato Giuseppina a intuito direi che parteggi per QUESTO pirata :D



Chiara Comi Grazie!! Un'ultima domanda poi vi saluto che sono KO ( leggerò l'intervista domani). I nomi dei personaggi sono inventati o sono legati alla storia?! Buona continuazione, ciaoooo!!

Giuseppina Glorioso Ohhh, Will!!!<3

Giusy Moscato Come ho già detto, la storia è praticamente nata da sola! Ho sempre amato i pirati, sin da piccolissima. Vado letteralmente pazza per anime come "One Piece" o saghe come "Pirati dei Caraibi". La passione delle sirene era più profonda, mi covava dentro in attesa di esplodere. E la colpa non è da attribuire alla Disney o ad Andersen, ma a James Cameron! :D Sono rimasta colpita dalla puntata "La sirena" del suo Dark Angel (in cui, in maniera inusuale rispetto alle altre storie sulle sirene, comparivano le branchie che ho poi riportato alle MIE sirene). Quell'episiodio è maturato dentro di me in sordina, poi la vera e propria esplosione è avvenuta nel periodo in cui, da ragazzina, Italia 1 mi bombardava con le "Mermaid Melody" e con il telefilm "H2O". :D Per quanto riguarda le spie, uno dei miei idoli è Ethan Hunt di "Mission: Impossibile"! *_* Insomma: tante passioni diverse che hanno cominciato ad amalgamarsi dentro la mia mente finché a 17 anni, senza nemmeno sapere come, mi sono trovata in mano una storia bella e pronta! 

Giusy Moscato Chiara I nomi dei personaggi sono inventati, ma molti dei cognomi sono ripresi dalla storia o da personaggi famosi. Ad esempio, una delle famiglie protagoniste è la famiglia Drake, chiaro riferimento a Frencis Drake, uno dei più famosi corsari della storia. Tra i pirati troviamo cognomi come Teach (Edward Teach era il famoso Barbanera) o Kidd (anch'egli pirata dell'ottocento). Ci sono anche un Depp (tributo a Johnny Depp) e un Turner (Will Turner, personaggio di Pirati dei Caraibi). Tra le spie poi non può mancare il cognome Bond (chiaro riferimento all'agente 007) :D

Giuseppina Glorioso Aggiungo soltanto un appunto per Chiara Comi e per chiunque altro leggerà "SAL Sisters": fate molta ATTENZIONE ai nomi e ai cognomi! :D Ogni indizio è importante! 

Giuseppina Glorioso Visto che sempre Chiara Comi, prima, ha introdotto l'argomento personaggi... C’è un personaggio a cui ti senti più legata rispetto ad altri? Se sì, perché?

Giusy Moscato Come dicevo prima, in ognuno di loro c'è una parte di me... Quindi potrei dire sicuramente Sarah Baker, o Samantha... o addirittura Mark...
Okay, sto solo prendendo tempo! :P La VERA risposta alla tua domanda è: Eric Drake. :) Lui è me, io sono lui, è un legame indissolubile che ci unisce. Siamo collegati da un profondo rapporto amore-odio che mi porta a momenti del tipo: "OMG, io amo Eric. Se fosse reale lo sposerei" a momenti in cui lo mando a quel paese senza farmi troppi problemi. :) Si è auto-eletto difensore dei diritti dei miei personaggi e sta sempre lì a bacchettarmi quando non scrivo, anche se non gli dovrebbe riguardare più. Però c'è da dire anche che è sempre al mio fianco nei momenti più tristi. È un grillo parlante col caratterino di Mangiafuoco ma il cuore nascosto (moooolto ma moooolto in fondo) della fata turchina. :D
(Adesso se non rispondo più è perché Eric mi ha tagliato la gola...) :P

Giuseppina Glorioso Ahah... xD Guarda che Eric ne sarebbe capace! Stai attenta! :D
Sarah Baker è anche uno dei miei personaggi più amati, perché personifica il genere di donna forte e indipendente, che da sola (o quasi) riesce a superare tutte le avversità! *_* Anche se possiamo benissimo affermare che quasi tutte le donne in “SAL Sisters” mostrano un carattere “strong”. Questa scelta è stata fortemente voluta da te?

Giusy Moscato Eric dovrebbe essersi abituato a tutto quello che gli dico, ma chissà perché continua a guardarmi storto dopo la mia ultima risposta! :D

Giusy Moscato Per tornare alla tua domanda, ASSOLUTAMENTE sì. La figura della donna, con le sue varie sfaccettature, è sempre stato un argomento che mi ha entusiasmato. Non a caso la mia tesina della maturità e parte della mia tesi universitaria vertevano su questo. ;) Le classiche "fanciulle in pericolo" non mi sono mai piaciute. Benché io sia un'appassionata della Disney, alle classiche principessine in attesa del principe azzurro ho sempre preferito figure più forti. Mulan è la mia preferita in assoluto: una donna che è riuscita lì dove anche centinaia di uomini avevano fallito. <3 Nei miei scritti tendo a dare questa impostazione a tutte le mie donne. Non solo Sarah Baker, come hai ben detto tu, ma anche Sarah Teach, ad esempio, che combatte contro un padre autoritario per avere la propria indipendenza, Kira che, diciamolo, è quella che porta i pantaloni nella sua famiglia :D  (benché mai autoritaria, mai "maschiaccio", ma caratterialmente più forte del marito, seppur femminile al massimo) Se guardiamo al mio racconto, "Second Chance", è Angie che salva la vita a Mike, e più di una volta. E vedrete cosa vi riserverò nel mio prossimo romanzo su questo tema ;)
Giuseppina Glorioso Bella risposta! ;) Potere alle donne!
Dall'altro lato, gli uomini, invece, sono molto diversi tra loro: c’è Tom, il ragazzo amabile e romanticissimo; Eric, l’uomo chiuso in se stesso; Jack, il giovane protettivo e pronto a rischiare la propria vita per l’amata; Will, il pirata orgoglioso e fascinoso e... la lista è infinita! :D Essi rispecchiano, in qualche modo, le caratteristiche del tuo “uomo ideale”?

Giusy Moscato Sì, almeno in parte. Tom è modellato sin dall'inizio sul mio "uomo ideale", sia fisicamente (alto, muscoloso, biondo, occhi verdi) che caratterialmente. Di Eric, beh.. Ne abbiamo già parlato: più che mio uomo ideale, lui è il mio specchio. I suoi sentimenti rappresentano i miei sentimenti. :) Per quanto riguarda Jack e Will, non sono figure appositamente costruite affinché io le ammassi, ma si fanno amare. E parecchio. <3 Sono anche i preferiti delle fan. :D

Giuseppina Glorioso Anche Tom devo ammettere che fa conquiste di cuori tra le fan, purtroppo non ci è riuscito con me! :) Io preferisco Will e Jack, come la maggior parte! <3

Giusy Moscato Giusto per ricordare come è fatto Tom! <3

Giuseppina Glorioso Ma andiamo avanti: c’è stata una scena che hai trovato particolarmente difficile riportare su carta?

Giusy Moscato A dire la verità, non me ne viene in mente una in particolare. Generalmente scrivo le scene più forti nei momenti più difficili della mia vita. Ad esempio, non vorrei fare spoiler ma diciamo la "caduta" di Kira, a mio avviso una delle scene più forti del libro, è stata scritta di getto mentre mia madre era in ospedale per un intervento. Ho riversato su carta le mie emozioni. Credo che in quel momento io mi sentirsi esattamente come Tom :(
Poi, certo, non è mai facile uccidere i propri personaggi, quindi le varie morti disseminate per il libro non sono state affatto una passeggiata. Parlo in particolare di quella nel capitolo 22, ma anche di quella alla fine del capitolo 35.

Giuseppina Glorioso Sulla "caduta" di Kira mi trovi d'accordo, anch'io soffrivo per lei in quei momenti! :( E anche per la sorte di Rebecca ho sofferto molto, trovo che ha avuto una vita mooolto travagliata e difficile. :(

Giuseppina Glorioso Stiamo per terminare! Dicci un pò: cosa vuole trasmettere al lettore il tuo libro “SAL Sisters”? C’è un valore o un insegnamento di particolare rilevanza celato tra le sue pagine? ;)

Giusy Moscato Nel romanzo viene data profonda importanza a valori quali l'amore, l'amicizia, la famiglia. "SAL Sisters" si apre e si chiude su una frase: "A volte, è dietro le grandi sofferenze che si nascondono le più grandi gioie..." In qualche modo, vuole essere uno stimolo a non lasciarsi sopraffare dalle difficoltà della vita. Sarah e gli altri ne hanno passate davvero di cotte e di crude, ma alla fine hanno avuto anche loro il loro lieto fine. :)

Giuseppina Glorioso Adesso, spero soddisferai una mia curiosità! :) Dopodiché, ci salutiamo!
Credo che per qualunque scrittore i propri personaggi siano un po’ come dei figli, in fondo li partorite nella vostra mente, li seguite passo passo nella crescita, nelle loro scelte e nei loro mutamenti e, quando li reputate abbastanza maturi, li lasciate liberi per il mondo, liberi di arrivare al cuore di altra gente, e un po’ come degli intimi amici, a cui affidare paure, sentimenti, gioie e dolori. Insomma, ciò che voglio dire è: se ti fosse data l’opportunità di parlare personalmente con loro, uno ad uno, cosa gli diresti? Li ringrazieresti? Gli rimprovereresti qualcosa?

Giusy Moscato Io parlo CONTINUAMENTE con i miei personaggi. :D (No, non sono pazza... credo! :D) Ad ogni modo, una cosa gliela voglio dire pubblicamente: GRAZIE! <3 Grazie per esserci stati, ciascuno di voi, per esserci ancora e vi ringrazio se vorrete continuare ad esserci. Avete cambiato la mia vita, stravolgendola in meglio, siete stati miei compagni per molti anni e non mi avete abbandonata. Spero di essere riuscita a rendere giustizia, su carta, alle vostre storie, spero di potervi garantire quel "vivere per sempre" che voi tanto agognate e meritate. <3

Giusy Moscato Okay, mi rinfacceranno a vita tanto sentimento nei loro confronti! Soprattutto Eric! 

Giuseppina Glorioso Ihih :D Adesso, per me, è venuto il momento di andare! :)
Ringrazio te, Giusy Moscato, per aver risposto alle mie domande e tutte le stelline che hanno seguito l'intervista o hanno fatto una capatina per salutarci e stare un pò insieme! ;) Buona serata a tutti, anzi... buonanotte!

Giusy Moscato Io ringrazio te per la tua disponibilità e tutti per le stupende domande. :) È stato bello parlare con voi del mio piccolino. <3 Spero di potergli dare un fratellino al più presto e di avere modo di farvelo conoscere. Una buonanotte a tutti. :* Ad ogni modo, se avete altre domande da farvi, sono sempre a vostra disposizione!

Virginia Rainbow Autrice Bellissima intervista..!! Brava Giusy Moscato e grazie Giuseppina Glorioso!!!

Giovanna Barbieri bellissima intervista e molto interessante! Grazie mille Giusy Moscato :) Ho anche io una domanda che non so se sia già stata fatta: hai mai pensato di scrivere un altro genere (giallo, romance, storico ecc)?

Giusy Moscato Grazie Giovanna :) Si può dire che i miei scritti non abbiano un genere ben preciso, seppure è predominante la presenza del fantasy. Lo stesso "SAL Sisters" ha una buona componente romance, oltre che accenni a romanzo d'avventura o spy story. Il progetto a cui sto lavorando attualmente trae ispirazione dal fantasy, ma possiamo meglio collocarlo come azione/avventura. Ho in mente un altro progetto in cui voglio provare a unire il paranormal allo storico... Ho anche fatto un tentativo di racconto giallo una volta! :) Insomma, non mi lascio fermare dalle etichette. La storia viene, poi di che genere sia è indifferente.

Giovanna Barbieri Come dico io, l'importante è che sia scritta bene e coinvolga il lettore!

Nessun commento:

Posta un commento