sabato 23 gennaio 2016

NOI E I NOSTRI LIBRI - SAL Sisters di Giusy Moscato - l'autrice

Ladies and Gentlemen....questo weekend a tenervi compagnia sarà la signora delle Sirene, l'autrice più piratesca di tutta la ciurma. Ecco a voi..
Giusy Moscato!!

Forse alcuni di voi già la conoscono, forse hanno già avuto modo di apprezzare il suo primo romanzo, SAL Sisters! Ma vi invitiamo (con una bottiglia di buon Rum) a ri-tuffarvi nella sua storia!

Sinossi:
“Rebecca e Tom non potrebbero essere più diversi. La vita della donna non fa altro che peggiorare dal giorno in cui è nata. La sua esistenza racchiude più addii di quanti ne vorrebbe ricordare. Tom, invece, non desidera nulla di meglio. Ha una brillante carriera nella Marina Militare ed è fidanzato con una ragazza stupenda. Eppure, qualcosa in comune tra i due c’è e le uniche a conoscerne il segreto sono un trio di spie, le SAL Sisters.
Cosa si nasconde nel passato di Tom? Perché spie e pirati sono interessati a lui? Chi è suo padre? E cosa c’entrano le sirene nella sua vita?”

Giusy Moscato: Grazie Elisa per la stupenda presentazione. <3
Accomodatevi pure, signori... c'è rum in abbondanza per tutti! ;)

Silvia Castellano: Ciao Giusy! Io sono astemia, ma chiacchiero volentieri con te :D ;) Allora, partiamo dalle origini... quando hai iniziato a scrivere?

Giusy Moscato: Ciao Silvia! :) Ti posso offrire un bel bicchiere di acqua salata... ma forse è meglio di no! :P
Allora, "scribacchio" praticamente da che ne ho memoria. Le mie prime "produzioni" risalgono ai tempi delle elementari. :) Poi ho attraversato un periodo "poetico" alle medie (e devo dire che ogni tanto mi piace ancora scrivere qualche poesia) finché a 17 anni circa non ho cominciato la stesura del mio primo romanzo. :) In realtà la storia era in testa già da parecchio tempo, aspettava solo il momento giusto per venire fuori. :)

Silvia Castellano: Haha no grazie! Parlando proprio del tuo primo romanzo, raccontaci com'è andata... Quanto ti ci è voluto per scriverlo, quando hai deciso di pubblicarlo... insomma racconta!

Giusy Moscato: Circa 5 anni tra scritture, riscritture, revisioni... Ho deciso di pubblicarlo quasi subito, ma non ero mai soddisfatta del risultato. Mi ci è voluto un po' per avere il coraggio di "darmi in pasto ai lettori" :)

Silvia Castellano: Mi sembra di leggere la mia storia nella tua, assurdo! ;) Comunque non parliamo di me... Hai pensato subito al selfpublishing oppure hai tentato di mandare il manoscritto a qualche casa editrice? :)

Giusy Moscato: Mi sarebbe piaciuto mandare il manoscritto a qualche casa editrice, ma avevo sentito dire che l'iter era troppo lungo e spesso neanche si riceve una risposta, perciò mi sono subito scoraggiata. Ho sentito parlare del self-publishing e ho voluto provare. ;)

Elisa Erriu: Quanto c'è di te nel libro? :P

Giusy Moscato C'è tanto... troppo! C'è una parte di me (piccola o grande che sia) in ognuno dei miei personaggi. :) Anche se in "SAL Sisters" questo "vomitare la mia anima" è più velato. In ciò che sto scrivendo adesso tendo ad essere più esplicita da questo punto di vista. ;)

Silvia Castellano: Quali credi che siano i lati positivi e negativi del self? E come stai vivendo tu questa esperienza? :)

Giusy Moscato: Il lato positivo sicuramente poter curare tutto ciò che riguarda il mio libro come più mi aggrada. Paradossalmente, questo diventa anche il lato negativo perché l'autore self è costretto a pensare proprio a tutto senza avere un supporto dietro. All'inizio ho fatto fatica a ingranare perché ero ancora nuova di questo mondo, ma adesso sono soddisfatta della strada che ho scelto, infatti penso che la userò anche per i prossimi romanzi. :) Certo, non escludo di affidarmi a una casa editrice in futuro. Mai dire mai. :)

Silvia Castellano: Ottima risposta! Torniamo al romanzo, dunque... Cosa ti ha portato a scrivere di sirene? Sono una tua passione anche nella vita reale? :)

Giusy Moscato: Sì, sono appassionata da sirene praticamente da sempre e vivendo praticamente a 2 passi dal mare questo legame con il mondo marino non poteva che essere naturale. :) Al contrario di quanto si possa pensare, questa passione non è nata con la sirenetta della Disney! :D Da giovanissima adoravo il telefilm "Dark Angel" e mi è sempre rimasta impressa la puntata intitolata "La sirena". Da lì poi ho letto e visto di tutto sulle sirene. ;)

Jessica Maccario: Lo ammetto, pensavo che Ariel c'entrasse!!! :D

Silvia Castellano: Secondo te perché scarseggiano i romanzi con le sirene? Sono creature affascinanti, si potrebbe spaziare in tutti i generi, dal paranormal romance all'horror, volendo... ;)

Giusy Moscato: Bella domanda. :) Ho letto un paio di serie favolose sulle sirene che però sono serie interrotte in Italia. :( E' un peccato che non ci sia grande interesse da parte del pubblico. Le sirene sono creature mitologiche che ritroviamo già nei poemi epici come l'Odissea. Possono essere viste nella loro accezione di "divoratrici di uomini", quindi avere all'incirca lo stesso potenziale dei vampiri, o in quella più "romantica" a cui ci ha abituato la Disney (e che sfrutto anche io nel mio romanzo). Magari questo poco interesse è dovuto al fatto che non ci sia un romanzo "forte" alle spalle che faccia da capostipite al genere, un po' come Dracula con il filone vampiri. :)

Silvia Castellano: Potrebbe essere... ma anche della figura del licantropo non c'è un romanzo "capostipite", eppure sono più usati, mi pare ;) E' un bel dilemma! Hai qualche rito o luogo particolare che ti concilia maggiormente la scrittura?

Giusy Moscato: Beh, il licantropo è stato a lungo associato alla figura del vampiro (pensiamo ad esempio a Van Helsing nell'omonimo film con Hugh Jackman), ma non perdiamoci in chiacchiere di vampirologia altrimenti potrei parlare per ore! :D
Ritornando alla tua domande, scrivo praticamente in qualsiasi luogo, infatti tendo a portare sempre carta e penna in borsa per essere pronta ad ogni evenienza. Preferisco avere la musica nelle orecchie... mi aiuta a immergermi meglio nel "mio mondo". :)

Silvia Castellano: Hahah, pure io potrei parlarne per sempre XD Hai parlato di musica... quale genere musicale ti concilia particolarmente? :)

Giusy Moscato: Ascolto di tutto! :D Dipende molto dal tipo di scena che sto scrivendo o dal personaggio che ho in testa in quel momento. Ad esempio, in SAL Sisters era più tipo da Hilary Duff, mentre Rebecca preferiva Avril Lavigne o Samantha i Linkin Park. Di solito metto la riproduzione casuale e via! :D

Silvia Castellano: Hahah abbinamenti interessanti ;) Ottimo, parliamo un po' dei tuoi personaggi. Ad Elisa hai detto che hai messo molto di te in loro... Quindi, anche se so che è difficile rispondere, a quale sei maggiormente legata? :)

Giusy Moscato: Mio malgrado conosco la risposta! :D Eric! <3 Abbiamo un profondo rapporto di amore-odio per cui spesso l'ho mandato a quel paese ma gli ho anche detto più volte "ti amo". :) E' uno di quei personaggi che sembra marginale ma finisce col prendersi lo spazio a gomitate. :D Forse è quello che ha "più di me" dentro sé. :)

Silvia Castellano: Oh, che bello ;) <3 Parliamo ora dei tuoi progetti futuri, se ti va :) Hai qualche romanzo in cantiere? :)

Giusy Moscato: Sì. :) Sto finendo di scrivere un romanzo, "Il ninja" che, università permettendo, dovrebbe uscire in primavera. :) Sarà il primo di una saga (mi piace definirla doppia-trilogia) sui ninja appunto. :) Parallelamente sto gettando le basi per una trilogia Urban Fantasy che sarà MOOOLTO autobiografica. :)

Martina Cannizzaro: Ciao a tutti :) Avrei una domanda anche io che mi frulla in testa da tempo! Giusy quando hai descritto le varie storie d amore, tormentate ma tanto passionali, presenti nel romanzo hai dato sfogo a passioni che vivevi nella vita reale o sono state prese dalla tua immaginazione?

Giusy Moscato: Ciao Martina! :) Allora, lo confesso, l'unica "storia d'amore reale" è quella di Eric (anche se non è una vera e propria storia d'amore) perché io come lui non ho il coraggio di dichiararmi ma preferisco rimanere ad osservare in silenzio. Per il resto... Tom è modellato sul mio uomo ideale, quindi è sicuramente una storia che mi piacerebbe vivere, ma è tutto frutto di fantasia, così come le storie degli altri personaggi. :)


Silvia Castellano: Interessante! Non si può dire che le tue idee non siano originali! Ora sono curiosa riguardo alla saga urban fantasy!!!!! *_* Ma non so se tu voglia raccontare qualcosa in più... ;) Comunque so che scrivi anche racconti :) Da dove viene l'ispirazione? Preferisci scrivere racconti o romanzi?

Giusy Moscato: Allora, per la saga Urban Fantasy posso dire semplicemente che dopo la mia passione per le sirene e quella per i ninja verrà fuori il mio profondo amore per l'universo Marvel! <3 Per quanto riguarda i racconti, cerco di raccogliere l'inspirazione di un attimo, affrontare argomenti che mi appassionano ma che non ho ancora avuto modo di sviluppare in un romanzo (infatti 2 racconti parlano di angeli e 1, di prossima uscita, di vampiri ;) ). Preferisco sicuramente i romanzi perché mi piace esplorare ogni angolo dei miei personaggi, approfondirne la conoscenza in ogni dettaglio e i racconto in questo è limitativo. Infatti i protagonisti di Second Chance mi hanno già lanciato qualche idea per un futuro romanzo. ;)

Silvia Castellano: Hai anche dei racconti in cantiere ora? :)

Giusy Moscato: Attualmente no, ma sto partecipando alla serie di antologie con la Dark Zone, quindi ne sto producendo diversi in questo periodo. :)

Silvia Castellano: Brava! Ci sono mai stati momenti in cui ti è mancata l'ispirazione?

Giusy Moscato: Mi ispiro praticamente è a qualsiasi cosa (spesso anche alla mia vita abilmente camuffata) quindi diciamo che soffro del problema opposto: un eccesso di ispirazione! :D È il tempo per mettere le idee su carta quello che manca. ;)

Silvia Castellano: Pure io, come ti capisco! Una curiosità mia: come fai a scegliere i titoli? :)

Giusy Moscato: Silvia Di solito i titoli mi vengono in mente da soli non appena la storia è ben definita in mente. :) Dei circa 11 romanzi che ho attualmente in mente (tra quelli a cui sto lavorando e diversi progetti futuri) già 7 hanno un titolo. :) Ho più difficoltà a dare un titolo ai racconti, perché in quel caso la storia arriva di getto e non ho il tempo di "maturarla" dentro me.

Jessica Maccario: 11 romanzi?? wow!!!!

Giusy Moscato: 3 trilogie e 2 libri unici. :) Ho materiale per scrivere per parecchi anni! :D

Jessica Maccario: Ciao Giusy!! <3 In che modo uscirà fuori la tua passione per Marvel? Il mio ragazzo è fissato, se guardo i film dei supereroi è solo per "colpa" sua :P

Giusy Moscato: Jessica devo la mie passioni da "maschiaccio" (quindi i ninja, i supereroi e simili) a mio padre. :) Da piccola preferivo rubare i pupazzi di mio fratello anziché giocare con le mie bambole. :) Poi ricordo che in tv facevano un programma chiamato "l'ora dei supereroi" dove facevano tutti i cartoni animati della Marvel. :) E poi, ammettiamolo, a chi non piacerebbe avere qualche potere particolare? ;)

Jessica Maccario: Eheh già! quale potere ti piacerebbe avere se potessi sceglierne solo uno? :P

Giusy Moscato: Jessica Sono sempre stata affascinata dall'invisibilità, ma non mi dispiacerebbe neanche saper controllare qualche elemento. ;)

Silvia Castellano: Che fortunella!!! Io fatico quasi ogni volta!! @_@ Passiamo alle letture... quali genere ti piace leggere?

Giusy Moscato: Silvia leggo un po' di tutto, ma il mio grande amore è il mondo fantasy. <3 Gli unici generi che sono un po' restia a leggere sono l'horror perché sono una fifona e l'erotico perché le descrizioni troppo esplicite mi imbarazzano. :)

Jessica Maccario: Aaah ma allora anche tu hai paura dell'horror!!! come farai per le prossime antologie della Dark Zone?? :D

Silvia Castellano: Mi sa che quasi tutte noi abbiamo paura degli horror! :P Infatti non mi cimento neanche ;)

Giusy Moscato: Jessica fin quando si tratta di qualcosa "molto dark" va bene, mi piace perfino. È l'horror troppo esplicito che mi fa proprio paura. :)

Silvia Castellano: Grande <3 C'è un romanzo che vorresti tanto aver scritto tu? ;)

Giusy Moscato: Penso in ogni romanzo ci sia una parte dell'animo del suo autore, quindi anche una stessa storia scritta da una mano diversa cambierebbe drasticamente. Se proprio dovessi "rubare l'anima" di qualcuno, allora direi il Ciclo dell'Eredità di Christopher Paolini. Lo adoro <3 (Non si nota dalla mia immagine profilo, vero? :P ) Senza contare che leggendolo ho ritrovato molto di me stessa in Saphira. ;)

Silvia Castellano: In... Saphira? Hahaha! Molto strano, non c'è che dire! Comunque noooo, non si nota per niente ;) In generale preferisci i fantasy classici (come quello di Paolini) oppure le sottocategorie, paranormal, urban ecc.?

Giusy Moscato: Nonostante il mio libro preferito sia un fantasy "classico", preferisco di gran lunga il paranormal e l'urban perché li vedo in un certo più "moderni" e più "vicini". :)

Jessica Maccario: Tra i moderni qual è il tuo preferito?

Giusy Moscato: Ho amato la trilogia di "Firelight" di Sophie Jordan! <3 (Sì, ancora una volta draghi :P Ma in stile urban. ;) )

Jessica Maccario Bella!!! <3

Silvia Castellano: Hai mai ricevuto recensioni negative? Se sì, come le hai prese?

Giusy Moscato: Fortunatamente non ancora, anche se so che potrebbe accadere da un momento all'altro. Un romanzo non può avere la pretesa di piacere a tutti, l'importante è esprimere le proprie opinioni senza criticare offendere. Penso che mi arrabbierei molto per un "fa schifo" non giustificato, mentre, conoscendomi, per una recensione negativa ma ben giustificata credo che ci starei male all'inizio, ma poi cercherei di farmene una ragione. E andrei avanti lo stesso, sempre cercando di migliorarmi. :)

Giuseppina Glorioso: Salve ragazzi e ciao Giusy! :* io sono un po' ritardataria.. :D Comunque, volevo chiedere a Giusy se c'è una frase o un monito tra i suoi romanzi e/o racconti (pubblici e non) che ama in particolar modo e che vorrebbe condividere con noi. :D Se può e vuole ovviamente...

Giusy Moscato: Due in realtà... :) La prima è la frase che apre e chiude SAL Sisters: "A volte è dietro le grandi sofferenze che si nascondono le più grandi gioie..."
La seconda è tratta da Second Chance:

Giuseppina Glorioso: Quella di SAL è anche la mia preferita! <3

Nessun commento:

Posta un commento