martedì 26 gennaio 2016

NOI E I NOSTRI LIBRI - SAL Sisters di Giusy Moscato - i personaggi

Buondì, Lettori!!! Oggi continuamo con la presentazione (o meglio, ri-presentazione) di SAL Sisters di Giusy Moscato! :)

Partiamo con le interviste ai personaggi!! Ecco a voi... Rebecca!

Giusy: Ciao Rebecca. Grazie per esserti resa disponibile per questa intervista.

Rebecca: Non sono molto propensa a parlare di me, ma avevo forse scelta? Il mio destino è nelle tue mani…

Giusy: Eheh :D Allora, partiamo dall’inizio. Come ti chiami?

Rebecca: Abbiamo deciso di mettere a nudo la mia identità, eh? Sono Rebecca Drake.

Giusy: Hai qualche soprannome?

Rebecca: Sul lavoro sono semplicemente “Lei”.

Giusy: Invece so che qualcuno usa un vezzeggiativo particolare con te.

Rebecca: Sì, Jack mi chiama Becky. ^_^

Giusy: Quanti anni hai?

Rebecca: Cresco nel corso del libro, quindi orientativamente dai 10 ai 55 anni. :) Il periodo migliore della mia vita, però, è stato intorno ai 27 anni.

Giusy: Prima parlavi di lavoro… che cosa fai nella vita?

Rebecca: Sono una spia. È un mestiere di famiglia che coinvolge tutti i Drake.

Giusy: Quindi non ci dirai mai il tuo punto debole, vero?

Rebecca: Scordatelo! :P Posso solo dirti che tengo molto alla mia famiglia.

Giusy: Qual è il tuo più grande sogno?

Rebecca: Essere finalmente felice. Sembra che tu faccia di tutto per impedirmelo.

Giusy: Scusa.. serve ai fini della storia. E, a proposito, che cosa ti renderebbe felice?

Rebecca: Poter stare con le persone che amo senza niente o nessuno che tenta di strapparmeli via.

Giusy: Il giorno più bello della tua vita? Attenta agli spoiler…

Rebecca: Quando è nata la mia ultima figlia. Credevo di avere finalmente raggiunto la felicità.

Giusy: Okay, evito di compiacermi dei tuoi drammi. Il giorno più brutto invece?

Rebecca: Vuoi un elenco dettagliato? Ogni singolo giorno in cui ho perso una persona che amavo, a partire da mia madre, nello stesso momento in cui sono nata. :(

Giusy: C’è una persona che stimi in modo particolare?

Rebecca: Mio fratello Eric. So che lo stimi anche tu. :P

Giusy: Ehm, quella è un’altra storia. *arrossisce* Sei mai stata innamorata?

Rebecca: Due volte. E per due volte li ho persi. :(

Giusy: E li hai mai traditi?

Rebecca: La prima volta che ho baciato Jack mio marito era morto da soli pochi giorni. Mi è sembrato di tradirlo, anche se lui ormai non c’era più.

Giusy: Cosa ti fa innamorare di una persona?

Rebecca: La sua capacità di farmi sentire al sicuro, protetta.

Giusy: Che animale vorresti essere? A parte una mantide religiosa. :P :D

Rebecca: Certo che sei proprio simpatica. -_- Non è colpa mia se i miei mariti muoiono. Okay, forse un po’. :( Mi piacerebbe essere agile come un felino. Magari un bel gatto nero.

Giusy: Ti si addice la figura di catwoman. ;) Hai paura di qualcosa?

Rebecca: Di perdere le persona che amo. Ah, vero… le ho già perse.

Giusy: Come ti immagini fra 20 anni?

Rebecca: Spero di poter ritrovare la mia famiglia e di vivere insieme a loro.

Giusy: Te lo auguro.

Rebecca: Sì, come no! -_- Guarda che ti conosco!

Giusy: Eheh :) Adesso vado. Devo intervistare Tom. ;)

Rebecca: Salutamelo! <3 Ah, no, aspetta… lui non ha la più pallida idea di chi io sia. :)

Giusy: Sei tu quella che agisce nell’ombra. ;) Ciao Becky! :)

Rebecca: Ciao a te e… guardati alle spalle. ;)

La prestavolto di Rebecca è Kristen Stewart. :)
Kristen Jaymes Stewart è nata il 9 aprile 1990 a Los Angeles, da piccola ha vissuto per alcuni mesi in Colorado e in Pennsylvania. Entrambi i suoi genitori, John e Jules, lavorano nella televisione. Ha tre fratelli: Cameron, che lavora, Dana e Taylor (gli ultimi due sono stati adottati). 
Kristen ha studiato a casa per tutti gli anni delle superiori a causa del suo lavoro.
Ha iniziato a lavorare come attrice all’età di otto anni. Il primo ruolo importante è stato in “La sicurezza degli oggetti” nel 2001. Nel 2002, invece, a lavorato con Jodie Foster in “Panic Room”. A 17 anni ha ottenuto il ruolo di Bella Swan in “Twilight”, che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Ciononostante, in seguito ha continuato a recitare in film indipendenti, come “Adventureland” e “Welcome to the Rileys”. 
Nel 2010 ha interpretato Joan Joett in “The Runaways”. Altri film famosi sono “Biancaneve e il cacciatore”, “Camp X-Ray” e “Sils Maria”.
Ha tre cani, Bear, Bernie e Cole, e un gatto, Max Jella.
Ha due case, una a Malibu e una a Los Feliz.
Il suo film horror preferito è “Shining”.
Suona la chitarra acustica ed elettrica, e la tromba.
Le piace fotografare.

“La bambina era l’esatta copia di sua madre, morta dandola alla luce. Il suo dolce sorriso e i suoi occhi profondi ricordavano costantemente a Frank perché si era innamorato di quella donna anni prima. Ogni volta che guardava la propria discendente, si riapriva nel suo petto una ferita non del tutto rimarginata. Solo nel taglio di capelli Rebecca differiva dalla sua genitrice. La chioma bruna, infatti, le arrivava a malapena alle spalle, mentre sua mamma usava lasciarli molto lunghi per poi raccoglierli in un’acconciatura elaborata.”

Ed ecco l'intervista a Tom, l'altro protagonista di SAL Sisters!!! Giusy Moscato l'ha intervistato per noi XD

Giusy: Ciao Tom. Che bello averti qui. :)

Tom: Ehm… Ciao. :)

Giusy: Ti saluta Rebecca.

Tom: Chi? :/

Giusy: Lascia perdere… Allora pronto per questa intervista?

Tom: S-sì… Sperando che non diventi un interrogatorio.

Giusy: Stai tranquillo. Ti fidi di me?

Tom: Ho altra scelta?

Giusy: Cominciamo con una domanda semplice: come ti chiami?

Tom: Thomas Baker.

Giusy: Posso sottolineare che hai preso il cognome da tua madre?

Tom: Considerando che non ho la più pallida idea di chi sia mio padre, mi sembra il minimo.

Giusy: Hai qualche soprannome?

Tom: Tutti mi chiamano Tom. A volte anche Tommy.

Giusy: E Kira come ti chiama?

Tom: Di solito “amore”. *arrossisce*

Giusy: Che sei tenero. :) Quanti anni hai? Considerando l’inizio della storia…

Tom: 24… quasi 25.

Giusy: Oh, hai la mia età. :) E alla fine?

Tom: 32.

Giusy: Che cosa fai nella vita?

Tom: Lavoro nella Marina Militare. Sono Nostromo a bordo della Destiny, sotto il comando del Capitano Smith.

Giusy: E aggiungo che stai benissimo in divisa. *_*

Tom: Oh, grazie. *arrossisce di nuovo*

Giusy: Mi piace quando t’imbarazzi! ^_^ Ma andiamo avanti… Qual è il tuo più grande sogno?

Tom: Riavere i miei genitori, ma temo che sia irrealizzabile perché sono morti entrambi. :(

Giusy: Suppongo che la loro morte rientri tra i giorni più brutti della tua vita.

Tom: Come ho già detto, non ho idea di chi sia mio padre, né di quando o come è morto. So soltanto che è successo prima della mia nascita. Il giorno più brutto è sicuramente quando mia madre è partita… e poi non è più tornata. Avevo solo 2 anni, ma lo ricordo come se fosse ieri.

Giusy: Il giorno più bello, invece?

Tom: Ho fatto un gioco simile una volta con mia moglie. L’elenco fortunatamente era molto lungo. :) Al primo posto c’è sicuramente la nascita della nostra piccola Ashley. <3 Sicuramente sul podio vanno anche il nostro matrimonio e quando ho scoperto che Kira si fidava ciecamente di me perché mi ha rivelato il suo più grande segreto.

Giusy: Che cosa ti rende felice?

Tom: La mia famiglia, sicuramente. Stare lontano da loro mi distrugge, anche se devo farlo per lavoro. :(

Giusy: C’è qualche persona che stimi?

Tom: Mia moglie, sicuramente. Ha una forza d’animo impressionante e riesce a tenere duro anche quando io ho voglia di mollare e di lasciarmi andare alla disperazione.

Giusy: Qualcun altro?

Tom: Il Capitano Smith. È sempre stato come un secondo padre per me. Beh, diciamo l’unico dato che quello vero non l’ho mai conosciuto e il mio patrigno è meglio dimenticarlo.

Giusy: Abbiamo capito che sei perdutamente innamorato di Kira…

Tom: Il mio amore per lei è immenso come l’oceano. <3

Giusy: Che romantico! *_* C’è mai stata qualcun’altra prima di lei?

Tom: No. Anche se qualcuno pensava ad una mia relazione con Laura quando eravamo ragazzi, siamo sempre stati solo degli ottimi amici. Kira è la prima e l’unica.

Giusy: Suppongo quindi che tu non l’abbia mai tradita…

Tom: Vuoi scherzare? Non potrei mai farle del male!

Giusy: Che cosa ti ha fatto innamorare di lei?

Tom: È stato amore a prima vista. Non è stato solo per il suo aspetto fisico – non nego che sia la più bella donna sulla faccia della Terra… e non lo penso solo io – ma per quello che c’è ben oltre la superficie. Ha l’animo gentile e puro, come quello di un angelo. *_* A volte penso che sia talmente perfetta da non esserne degno.

Giusy: Wow! E hai capito tutto questo da uno sguardo?

Tom: Sì, ci siamo guardati quel giorno in palestra e… ho capito che era la donna giusta per me. :)

Giusy: Che cosa bella! *_* Hai qualche sogno ricorrente?

Tom: Purtroppo sì… :( Quegli ultimi istanti che ho passato in compagnia di mia madre. Continuano a tormentarmi… :(

Giusy: :( Passiamo ad un argomento più allegro. Descrivi il tuo corpo. :)

Tom: *imbarazzato* Lo sapevo che andavamo a finire lì. Ehm… alto e muscoloso, capelli biondi e occhi verde smeraldo.

Giusy: Un fisico da fotomodello. ;)

Tom: Ma sono un militare… vado in palestra solo per tenermi in allenamento ed essere più efficiente sul lavoro.

Giusy: Che animale ti piacerebbe essere?

Tom: Un pesce, credo… O, meglio, un delfino. Vorrei poter visitare il mondo sottomarino.

Giusy: Riecco il tuo animo romantico. :) Di cosa hai paura?

Tom: Di non essere abbastanza forte.

Giusy: I lettori dicono che sei fin troppo emotivo…

Tom: Può darsi… Ma farei qualsiasi cosa per proteggere la mia famiglia.

Giusy: Anche rischiare la tua vita?

Tom: Sicuramente. A volte però non basta. :(

Giusy: Come ti immagini tra 20 anni?

Tom: Con la mia famiglia. Spero che Ashley mi avrà dato qualche bel nipotino o forse sarà un po’ presto. Sai, sono un padre geloso! :D

Giusy: Non credo che ti abituerai facilmente all’idea che figlia possa andare tra le braccia di qualcun altro. :)

Tom: Eheh no. :) Vorrei anche arrivare al titolo di Capitano.

Giusy: Soddisfazioni in famiglia e nel lavoro. Bene, ti auguro il meglio.

Tom: Grazie! :*

Giusy: Grazie a te per esserti prestato a questa intervista. Salutami Kira e Ashley. :)

Tom: Sarà fatto. ;)

Il prestavolto di Tom, invece, è Jake Gyllenhaal!
Jacob Benjamin "Jake" Gyllenhaal è nato il 19 dicembre 1980 a Los Angeles.
Figlio del regista Stephen Gyllenhaal e della sceneggiatrice Naomi Foner, è cresciuto in una famiglia inserita nel mondo del cinema. La sua madrina è Jamie Lee Curtis. E' ebreo.
Ha iniziato a recitare all'età di undici anni. Il suo primo grande ruolo lo ottiene nel film "Cielo d'ottobre", a cui è seguito il ruolo di protagonista in "Donnie Darko". Nel 2004 è protagonista nel film "The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo".
Ha inoltre recitato da protagonista in vari noti film come "Zodiac", "Prince of Persia: Le sabbie del tempo", "Amore e altri rimedi" (ruolo che gli è valso la nomination ai Golden Globe per miglior attore in un film commedia o musicale), "Source Code" e "Prisoners". 
Ha ricevuto la candidatura all'Oscar al miglior attore non protagonista, e ai Golden Globe nel 2006 per la sua interpretazione nel film cult "I segreti di Brokeback Mountain". 
Recita anche a teatro.
Ha due cani di nome Atticus e Boo come due personaggi del libro "Il buio oltre la siepe".
Ha origini nobili e il suo nome è incluso nell'Almanacco svedese della nobiltà (!!!)


“Si girò per vedere chi la stesse chiamando. Era un giovane marinaio che aveva circa la sua stessa età, alto e bello. Sotto il cappello si nascondevano i suoi capelli biondi e sotto la visiera si riuscivano a intravedere le sue iridi di smeraldo. Il suo fisico non aveva niente da invidiare a quello della fanciulla.”

Nessun commento:

Posta un commento